• maxoptical

Operazione “Blackout”. Revocato obbligo di mora ad una gibellinese. La soddisfazione dell'Avv. Palermo

del 2017-01-17

Immagine articolo: Operazione “Blackout”. Revocato obbligo di mora ad una gibellinese. La soddisfazione dell'Avv. Palermo
  • Lo scorso 30 dicembre i militari delle Stazioni Carabinieri di Gibellina e Salaparuta, su richiesta della Procura della Repubblica del Tribunale di Sciacca, avevano dato esecuzione a una custodia cautelare in carcere, un arresto domiciliare, cinque obblighi di dimora e tre obblighi di presentazione alla P.G. nei confronti di 10 indagati.

    I capi d’imputazione contestati erano principalmente riconducibili a delitti contro il patrimonio, aventi per lo più ad oggetto la sottrazione di consistenti quantitativi di cavi elettrici con anima di rame rivenduti sul mercato nero.

    In relazione a tale operazione, denominata “Blackout”, l'avvocato Melchiorre Palermo, ci informa che alla sua assistita, D.B., indagata per il furto di una statua nel comune di Gibellina e per aver favorito il convivente nei furti di rame che si erano verificati, è stata annullata, dal Tribunale del Riesame di Palermo, la misura cautelare dell'obbligo di dimora nel comune di Gibellina.

    "Attendiamo gli sviluppi del procedimento stante l'assoluta estraneità della mia assistita per i fatti contestati, ha dichiarato l’avvocato Palermo. Siamo contenti della decisione adottata dal tribunale del riesame che ha accolto il nostro ricorso”.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

  • Il mercatino dei lettori

    Invia il tuo annuncio

    Dopo aver selezionato l'immagine sarà necessario attendere la conferma, che verrà visualizzata qui in basso

    I più letti