• maxoptical

In memoria di Ylenia. Basta agli avvelenamenti. Corteo a Campobello per sensibilizzazione sul randagismo

del 2017-01-05

Immagine articolo: In memoria di Ylenia. Basta agli avvelenamenti. Corteo a Campobello per sensibilizzazione sul randagismo
  • Ylenia era una dolcissima cagnolina di quartiere, che si aggirava nella zona popolare di Campobello di Mazara, di fronte la parrocchia Madonna di Fatima. Per chi la conosceva era un cane docile e tranquillo, che passeggiava intorno alle stradine della via Cascio, ed è proprio li che è stata trovata morta.

    Una delle nostre volontarie l'ha trovata lì agonizzante”, afferma Katia Cappellino, una dei membri del comitato "Randagi di Campobello”, ed è stato proprio tale comitato a promuovere una fiaccolata per sensibilizzare i cittadini al problema dell'abbandono degli animali, e il rispetto della vita di tutti gli esseri viventi.  

    Questo corteo non si è svolto soltanto in memoria della cagnolina Ylenia, bensì con lo scopo di sensibilizzare la popolazione campobellese sul problema del randagismo, portandoli a non abbandonare i propri animali, e soprattutto a rispettare la loro vita, senza avvelenarli.  

    Tale comitato è nato la scorsa estate, per via di atti vili e meschini come questi, nei confronti di innocui animali, e tratta la risoluzione del randagismo a Campobello di Mazara, in forma di volontariato, a supporto dell'unica associazione che si occupa realmente degli animali randagi a Campobello, ovvero la LAICA, alla quale è stato affidato, dall'amministrazione comunale, il servizio di accalappiamento, sterilizzazione, custodia e mantenimento dei cani randagi.  

    Ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno partecipato, anche solo con un pensiero, e a tutti quelli che giorno dopo giorno partecipano ad aiutare i randagi del nostro paese; a Campobello si è accesa una luce di speranza. Meditate gente, prima di criticare. Fatevi un esame di coscienza".

    Presente al corteo, assieme ad altri 50 cittadini, anche il sindaco di Campobello Giuseppe Castiglione.  

    A nome della redazione auguriamo che non si verifichino più episodi come questi.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

  • Il mercatino dei lettori

    Invia il tuo annuncio

    Dopo aver selezionato l'immagine sarà necessario attendere la conferma, che verrà visualizzata qui in basso

    I più letti