• maxoptical

Questione buoni libro e manifestazioni. Dura replica di Castiglione all'opposizione: "Fanno i puritani e gridano allo scandalo, si passino la mano sulla coscienza"

di: Comunicato Stampa - del 2017-09-11

Immagine articolo: Questione buoni libro e manifestazioni. Dura replica di Castiglione all'opposizione: "Fanno i puritani e gridano allo scandalo, si passino la mano sulla coscienza"
  • In riferimento ai recenti comunicati divulgati da alcuni consiglieri di opposizione riguardo l’approvazione da parte del Consiglio comunale di una variazione di bilancio «per fare festini», il sindaco Giuseppe Castiglione replica quanto segue: «Ancora una volta mi tocca intervenire al fine di ristabilire la verità dei fatti, replicando all’ennesima spudorata azione di mistificazione della realtà portata avanti da parte di coloro che di certo “non amano” Campobello.

    Anche quest’ultimo, ennesimo, documento politico a firma dell’opposizione, infatti, è stato artatamente progettato al fine di fare disinformazione, con l’obiettivo di alimentare malcontento, screditando l’operato di questa Amministrazione che da 2 anni e mezzo, dopo anni di assenza di ogni servizio e di qualsiasi attività di programmazione, sta lavorando per la crescita culturale, economica e turistica del territorio. È una menzogna, infatti, sostenere che i soldi destinati al rimborso dei libri di testo saranno impiegati per fare feste e festini. Nessuna somma, infatti, è stata sottratta all’acquisto dei buoni libro, che anche quest’anno saranno regolarmente restituiti alle famiglie.

    È bene, anzi, precisare che la variazione di bilancio approvata venerdì scorso dal Consiglio comunale è volta esclusivamente a potenziare tutte le iniziative e le attività che l’Amministrazione comunale ha avviato con l’obiettivo di destagionalizzare il turismo, allungando quanto più possibile la stagione estiva e, di conseguenza, prolungando l’esercizio di tutte le attività ricettive delle nostre località balneari, considerato tra l’altro che anche i recenti sondaggi prevedono un’intensificazione del flusso turistico nazionale proprio nel mese di settembre.

    Potenziare la programmazione estiva per noi significa proprio cercare di far crescere il livello reddituale delle nostre attività, la loro capacità di assumere personale: un risultato, quest’ultimo che ritengo possa essere testimoniato da tutte le attività delle nostre frazioni, che in questa stagione, grazie alle numerose presenze garantite ogni sera dall’ampio e variegato palinsesto varato dalla nostra Amministrazione comunale, avranno di sicuro incrementato i loro introiti di oltre il 15 per cento.

    Altrettanto false, oltre che già ampiamente smentite, inoltre, sono le affermazioni dell’opposizione riguardo i presunti aumenti degli stipendi e dei costi della politica. Costi che, rispetto alle passate amministrazioni, sono notevolmente diminuiti e il Sindaco  “porta a casa” uno stipendio di 2.463 euro.

    Cari concittadini, sappiate che proprio chi, continuamente e indiscriminatamente, contrasta e critica il mio operato e le modeste spese sostenute dall’Amministrazione per la programmazione estiva, in passato mi aveva chiesto, ma senza ottenere, ad esempio, contributi per circa 50.000 euro per la realizzazione di 2 o 3 spettacoli riconducili a fantomatiche associazioni. Con la stessa cifra noi, quest’anno, abbiamo garantito circa 70 manifestazioni tra Tre Fontane, Torretta Grantitola e il Baglio Florio delle Cave di Cusa. Io sono certo che, se avessi concesso quel contributo, per loro sarebbe stata una scelta giusta e dovuta, oggi invece fanno i puritani e gridano allo scandalo, quando proprio loro “dovrebbero passarsi la mano sulla coscienza”. Da quale pulpito, dunque, viene la predica.

    Rassicuro, infine, anche il consigliere Di Maria, che, evidentemente senza neanche informarsi, oggi ha interpellato l’Amministrazione sulla “mancata attivazione del servizio di assistenza all’autonomia e alla comunicazione in favore degli alunni disabili”. Servizio che, già venerdì scorso, dunque prima della sua interpellanza, è stato nuovamente garantito dall’Amministrazione comunale con la deliberazione della Giunta comunale n. 144 dell’8 settembre 2017.

    Ebbene, cari concittadini, come vedete, non tutto quello che si legge sui social network corrisponde alla verità e bisognerebbe avere una grande onestà intellettuale prima di fare politica. Siate fiduciosi in chi amministra questo paese con buon senso e con lungimiranza, seppur tra tante difficoltà. Allontanate, invece, tutti coloro che oggi, sotto mentite spoglie, tentano ambigue forme di riciclaggio politico. Con me e con questa maggioranza non vi riusciranno». 

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice