• maxoptical

Trattative, illusioni e disperazione finale per i rossoneri. Dalla festa alla scomparsa della Folgore

di: Redazione - del 2017-07-26

Immagine articolo: Trattative, illusioni e disperazione finale per i rossoneri. Dalla festa alla scomparsa della Folgore
  • Quando nel agosto 1998 l'allora presidente Paolo Bottino comunicò ai  soci che non avrebbe iscritto la squadra al campionato regionale di Eccellenza, si pensò che questo glorioso club avesse toccato il punto più basso della propria storia. Ma ancora non era arrivato quel maledetto lunedì 24 luglio 2017 in cui, per mano di Gaspare Raineri è arrivata l'onta della seconda radiazione in 72 anni di storia.

    Poche scarne righe da parte di Raineri per sancire quello che era da tempo nell'aria ma che in tanti hanno provato a scongiurare senza successo. Raineri ha avuto il merito di restituire entusiasmo ad una squadra che vivacchiava senza pretese in promozione portandola fino alla serie D, da cui mancava da 13 anni in città, ma alla fine è finita come nessuno avrebbe voluto.

    Forse le colpe non sono solamente sue ma una ce l'ha sicuramente, ossia quella di non aver detto con chiarezza un mese fa che non era nelle condizioni di poter sostenere un così gravoso impegno. Pare che dopo il rompete righe dopo la vittoria del play-off, il direttore sportivo Renzo Calamia ed il tecnico Nicola Terranova si fossero già messi al lavoro ed allestire una squadra che potesse ben figurare nel campionato di serie D. Qualcosa però comincia a incrinarsi con le dimissioni del direttore generale Angelo Bruno, non trapela nulla ma pare che ci siano dei problemi però risolvibili.

    Lo scorso 10 luglio Raineri convoca tutti presso l'Area 14 per comunicare che c'erano seri problemi per poter iscrivete la squadra e per programmare una tranquilla stagione. Il giocattolo si spezza definitivamente quella sera, forse volano parole grosse, forse qualcuno si sente prese in giro, forse qualche munifico sponsor si tira indietro. Di lì a poche ore prima Calamia e poi Terranova rassegnano le loro irrevocabili dimissioni.

    Tutto sembra precipitare fino a venerdì 15 luglio quando Raineri convoca una conferenza stampa per presentare il Nuovo ds Silvio Iozzia ed il nuovo tecnico Massimiliano Mazzara. Arrivano anche le rassicurazioni, per la gioia dei tanti tifosi presenti, sull'avvenuta iscrizione al campionato ma l'incubo non è ancora che all'inizio e le ultime concitate ore che vedono le proposte di due cordate differenti, una italo-svizzera guidata dal fratello dello stesso Raineri, ed una palermitana guidata dall'ex rossonero Nicola Ferrante si arenano per lo stesso motivo.

    Mancata chiarezza nei libri contabili e dubbi vari che fanno naufragare le trattative e sanciscono la seconda scomparsa della Folgore dal palcoscenico calcistico regionale. Speriamo che il futuro ci riservi una nuova rinascita.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

  • Il mercatino dei lettori

    Invia il tuo annuncio

    Dopo aver selezionato l'immagine sarà necessario attendere la conferma, che verrà visualizzata qui in basso

    I più letti