• maxoptical

Il trading on line tra errori e consigli per cogliere opportunità

di: Luca Beni - del 2017-07-24

Immagine articolo: Il trading on line tra errori e consigli per cogliere opportunità
  • Oggi il trading online rappresenta un’interessante opportunità di investimento, che può diventare ampiamente remunerativa. Per cominciare è però importante non incappare in alcuni pericolosi errori, come ad esempio fare subito affari senza conoscere le migliore tecniche di trading, o scegliere un broker scarsamente affidabile.

    I migliori broker della rete

    Negli ultimi anni il numero di broker presente online è continuamente aumentato.

    Se fino ad alcuni anni fa i broker in rete erano un numero esiguo, oggi ce ne sono vari, ognuno dei quali proporne ai suoi clienti una diversa offerta. Riuscire a capire quali siano i pregi e i difetti di goni singolo sito non è cosa così semplice da realizzare, soprattutto se si vuole fare da soli.

    Moltissimi broker infatti pubblicizzano la loro offerta commerciale evitando però di mostrare le piattaforme di trading e le principali particolarità a chi non possiede un conto approvato. Il modo migliore consiste nell’affidarsi alle opinioni degli altri trader, pubblicate su diversi siti, come nel caso di avatrade opinioni.

    In pratica si usano le notizie di seconda mano per abbreviare i tempi da dedicare alla scelta del  broker.

    I broker migliori devono essere autorizzati

    La legge italiana prevede che per operare nel nostro paese un broker debba essere autorizzato da almeno un ente di controllo a livello europeo. In Italia l’ente che si preoccupa di controllare e verificare l’operato dei siti di trading online è la Consob.

    Gli unici siti di brokeraggio con cui è interessante avere a che fare sono quelli autorizzati, perché l’essere in regola con le vigenti leggi ci garantisce che si tratta di siti affidabili. Purtroppo in rete sono presenti anche siti non autorizzati, che magari non nascondono una truffa diretta, ma con i quali potrebbe diventare complesso trattare.

    Provate a considerare la situazione in cui avete guadagnato varie migliaia di euro con il trading online su un sito non autorizzato. Se tale sito non vi versa quanto dovuto non vi potrete appellare al tribunale europeo per avere i vostri soldi e sarete costretti ad andare nella nazione in cui ha sede la società che gestisce il broker, magari alle Cayman o in chissà quale altro stato estero.

    Oltre a questo alcuni siti non  ottengono l’autorizzazione proprio perché svolgono attività poco chiare, se non proprio losche. Conviene quindi verificare sempre che il sito che desideriamo scegliere come nostro intermediario sia in regola con le leggi europee.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice