• maxoptical

Privati in azione per la pulizia delle spiagge. E il puliscispiaggia da 150 mila Euro fermo dal 2015

di: Redazione - del 2017-07-11

Immagine articolo: Privati in azione per la pulizia delle spiagge. E il puliscispiaggia da 150 mila Euro fermo dal 2015
  • I commissari di Castelvetrano chiedono aiuto alle associazioni e ai privati per tenere pulita la spiaggia e assicurare un servizio ai disabili per andare in spiaggia. E’ di qualche giorno fa un comunicato in cui si legge:

    "Si rende noto che per pulire il litorale castelvetranese dai rifiuti deliberatamente abbandonati,questa Commissione Straordinaria ha promosso insieme alle Associazioni di volontariato e alla Società Dusty, incaricata del servizio di igiene ambientale,u na giornata dedicata alla pulizia delle spiagge di Triscina e Selinunte”.

    Una giornata che potrà essere simbolica, quella già fissata per il prossimo 16 luglio a Triscina a partire dalle 8,00, ma che lascia irrisolto il problema della pulizia dell’arenile sempre più invaso da bottiglie, cartoni, lattine e ciò che deposita il mare, per non parlare anche di conci di tufo utilizzati come sgabelli dai pesca sportivi.

    Probabilmente i commissari non sanno che il Comune, nel 2005, ha comprato una Pulispiaggia per l’importo di 155.000 euro e che ha funzionato fino al 2014, con ottimi risultati visto che i sei chilometri di spiaggia di Triscina avevano acquistato un fascino particolare.

    Nel 2015 venne stanziata una somma per ripararla ma non fu fatto l’intervento, in quanto venne presentato un preventivo di circa 15.000 per sostituire il “tappeto” raccoglitore anteriore del mezzo.

    La soluzione non fu quella di aggiustare l’imponete mezzo, ma di posteggiarlo nei locali della ex Saica, dove attualmente ancora si trova.

    Nell’agosto del 2016 una Ditta privata di Marsala si occupò della pulizia dell’arenile con un mezzo proprio e collocò 93 cestini raccoglitori, che si dimezzarono di numero, nel giro di pochi giorni a causa di furti.

    Cestini poi, qualcuno ebbe a dire, collocati in abitazioni private. Ma questa è un’altra storia di comune inciviltà.

    Adesso i Commissari convocano le Associazioni di volontariato e i privati per bonificare un tratto di spiaggia da lattine, bottiglie e scatole di cartone.

    L’iniziativa si articolerà nelle ore antemeridiane di domenica 16 luglio e nell’occasione la Dusty, garantirà la fornitura di idoneo quantitativo di sacchi e appositi guanti per la raccolta dei rifiuti, nonché un mezzo costipatore di sei metri cubi,nella borgata di Marinella e di un cassone scarrabile di venti metri cubi a Triscina.

    Intanto L’Associazione culturale la “Rivista”, che fa capo a Nino Romano, ha cominciato spontaneamente a pulire la zona di Villa Quartana a Triscina, dove saranno allocati degli stand e poi gli stessi associati andranno a pulire il teatro “ Francio Franchi e Ciccio Ingrassia”, dove a breve inizieranno una serie di spettacoli organizzati sempre dall’Associazione “La Rivista”.

    Intanto qualcosa si muove per le passerelle dei disabili, grazie alle Associazioni di Volontariato che accompagneranno i giovani al mare usando le passerelle dei lidi del territorio che comunque non arrivano al mare.

    I Commissari su sollecitazione del presidente del Tribunale dei malati Serena Navetta, hanno messo a disposizione nelle ore pomeridiane un Taxi Sociale. Il Commissario Salvatore Caccamo si è dimostrato molto sensibile alla problematica e ha parlato di tempi ristretti per ottenere le autorizzazioni demaniali per collocare le passerelle che il Comune andrà per il prossimo anno a comprare.

    Qualcuno ha anche detto che la precedente Amministrazione si è dimenticata di inserire in bilancio le somme destinate alla pulizia della spiaggia e per collocare le passerelle. Un ex amministratore che non vuole essere citato e aggiunge:

    ”Le risorse sono appostate nel bilancio di previsione del 2016 e possono essere  utilizzate in dodicesimi. Tuttavia il Comune, non avendo ancora approvato il bilancio di previsione 2017, si trova in gestione provvisoria, tanto è che può provvedere alle spese indifferibili ed urgenti”. 

    Foto archivio

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice